Riso Germogliato un alimento nutraceutico

Scritto da in Senza categoria on 9 luglio 2017 Comments off

riso-germogliato (1)Un cibo diventa superfood quando è ricco di principi nutritivi (minerali, vitamine, acidi grassi) e quando questi sono facilmente assimilabili dal nostro organismo.

Un seme germogliato è sempre un alimento super perché il processo di germinazione rende le sostanze che lo compongono subito disponibili e più digeribili.

Un chicco di riso, semplicemente raccolto e macinato, o sbramato e cotto, sarà avaro con i nutraceutici.

Un seme è composto per lo più da amidi e da un sottile strato ricco di proteine ad alto valore biologico, vitamine, sali minerali, lipidi ed enzimi. Sono a stretto contatto con il germe e ne rappresentano la dispensa: se ne nutrirà al momento opportuno per crescere e diventare una piantina.

Prima di allora, queste sostanze sono tenute assieme (chelate) dall’acido fitico.

L’acido fitico non è digeribile dal nostro organismo e rende inassorbibili elementi quali zinco, ferro, calcio e magnesio

Con la germinazione l’acido fitico decade e tutte le sostanze nutritive diventano pronte per essere assimilate dal germeon la germinazione, infatti, l’acido fitico decade e tutte le sostanze nutritive diventano pronte per essere assimilate dal germe

Il riso germogliato è più digeribile, apporta maggiori principi nutritivi e inoltre il beneficio maggiore derivante dal consumo di riso integrale germogliato è l’apporto di acido gamma-ammino-butirrico , sostanza che si crea durante il processo di germinazione.

Il contenuto in GABA del riso integrale germogliato è doppio rispetto a quello contenuto nel riso integrale non germogliato e dieci volte superiore a quello del riso raffinato.