Spedizioni Gratuite per ordini superiori ai 50 ‚ā¨

Blog

Una deliziosa ricetta con noodles & shiitake essiccati

 

Ingredienti per 4 persone:

10 g di shiitake essiccato a fette

50 g di noodles

500 ml di brodo vegetale

100 g di carota

100 g di cavolo cappuccio

100 g di germogli di fagiolo mung

1 chiodo di garofano

50 g di sedano

¬Ĺ mazzo di cipolline

¬Ĺ peperoncino

1 spicchio d’aglio

1 piccolo pezzo di zenzero

un po ‘di olio per friggere

coriandolo e prezzemolo

salsa di soia

sale

preparazione:

Versare lo shiitake essiccato in una ciotola resistente al calore con 1 litro di acqua bollente e lasciare gonfiare per circa 1 ora. Quindi scolare bene i funghi ‚Äď

Mentre lo shiitake rinviene, preparare le verdure rimanenti. Lavarle¬† tagliarle a strisce sottili e uniformi. Lavare anche la cipollina e il peperoncino¬† e tagliare entrambi in anelli sottili. Sbucciare lo spicchio d’aglio e lo zenzero e tagliarli a dadi fini.

Scaldare l’olio in una casseruola e rosolare i funghi preparati. Salare leggermente e versare il brodo vegetale . Far bollire delicatamente lo shiitake per 10-15 minuti.

Preparare a parte i noodles secondo le istruzioni del prodotto.

Nel frattempo fate soffriggere tAsiasuppe_Shiitakeutte le verdure in una padella con un po ‘di olio bollente, salate con un po’ di salsa di soia e aggiungete allo shiitake cotto nella zuppa. Cuocere brevemente fino a quando le verdure saranno cotte. Infine, aggiungere¬† i noodles¬† condire nuovamente se necessario e servire con coriandolo tritato cosparso e prezzemolo

Salutiamo l’arrivo di ottobre con un nuovo prodotto a breve disponibile: la Granola realizzata con Grano Saraceno attivato e Pomodoro Essiccato.

Uno smartfood ideale per arricchire insalate, pronto all’uso per primi piatti come riso o pasta, da sgranocchiare durante il giorno per spezzare la fame.

Abbiamo lavorato studiando la germinazione del Grano Saraceno individuando il momento giusto per essiccarlo al fine di ottenere un prodotto gustoso, croccante senza compromettere i preziosi elementi nutritivi che si formano durante la germinazione.

Il pomodoro essiccato dona a questa granola un piacevole gusto pieno di estate, inoltre nell’essicazione del pomodoro si concentrano ulteriormente i sapori e diventa cos√¨ disponibile tutti i giorni per ogni momento questo prodotto che unisce le propriet√† del Grano Saraceno germogliato con le virt√Ļ del pomodoro.

Oltre ad essere un alimento che aiuta a contrastare l’invecchiamento cellulare e a rinforzare le ossa,¬†il pomodoro¬† andrebbe a interagire con l’attivit√† del fegato¬†controllando il livello di lipidi circolanti nel sangue.

Questo è quanto sostiene una ricerca pubblicata da alcuni ricercatori giapponesi della Kyoto University sulla rivista Molecular Nutrition & Food Research.

In particolare l’effetto sarebbe mediato dall’acido 9 oxo-otta-deca-dienoico contenuto nel pomodoro. I ricercatori giapponesi hanno studiato l’effetto di questa sostanza sulle dislipidemie, particolari patologie che portano all’accumulo di grassi circolanti nel sangue, come il colesterolo, in grado di causare la formazione di occlusioni. Esse sono infatti uno dei principali fattori di rischio delle malattie cardiovascolari.

Ottima come snack durante la giornata, sull’insalata, negli smoothies o come condimento per primi piatti e verdure cotte al forno la granola pomodoro e grano saraceno germogliato sar√† a breve disponibile anche online

pomodoro!

 

 

Una ricetta semplice e veloce, il riso germogliato con funghi shiitake un piatto gustoso e nutriente!

ingredienti:

– 150 gr di riso germogliato

– 1 tazza 1/2 di acqua

– aglio e scalogno

– un pizzico di sale

– olio evo

– funghi shiitake essiccati

– prezzemolo.

Procedimento

Mettete in ammollo i funghi shiitake, ¬†a parte con la pentola a pressione fate saltare aglio e scalogno, quando sono appassiti aggiungete il riso. Fatelo saltare nel soffritto aggiungete i funghi con l’acqua, l’acqua della tazza e chiudete la vostra pentola. Quando fischia abbassate il fuoco e lasciate cuocere per 15 minuti.

Spegnete e lasciatela svaporare, il riso è pronto e potrete guarnirlo con qualche foglia di prezzemolo.

riso-germogliato (1)Un cibo diventa superfood quando è ricco di principi nutritivi (minerali, vitamine, acidi grassi) e quando questi sono facilmente assimilabili dal nostro organismo.

Un¬†seme germogliato¬†√® sempre un alimento super perch√© il processo di germinazione rende le sostanze che lo compongono subito disponibili e pi√Ļ digeribili.

Un chicco di riso, semplicemente raccolto e macinato, o sbramato e cotto, sarà avaro con i nutraceutici.

Un¬†seme¬†√® composto per lo pi√Ļ da¬†amidi¬†e da un sottile strato ricco di proteine ad alto valore biologico,¬†vitamine, sali minerali, lipidi ed enzimi. Sono a stretto contatto con il germe e ne rappresentano la dispensa: se ne nutrir√† al momento opportuno per crescere e diventare una piantina.

Prima di allora, queste sostanze sono tenute assieme (chelate) dall’acido fitico.

L’acido fitico non è digeribile dal nostro organismo e rende inassorbibili elementi quali zinco, ferro, calcio e magnesio

Con la germinazione l’acido fitico decade e tutte le sostanze nutritive diventano pronte per essere assimilate dal germeon la germinazione, infatti, l’acido fitico decade e tutte le sostanze nutritive diventano pronte per essere assimilate dal germe

Il riso germogliato √® pi√Ļ digeribile, apporta maggiori principi nutritivi e inoltre il beneficio maggiore derivante dal consumo di riso integrale germogliato √® l‚Äôapporto di¬†acido gamma-ammino-butirrico¬†, sostanza che si crea durante il processo di germinazione.

Il contenuto in GABA del riso integrale germogliato è doppio rispetto a quello contenuto nel riso integrale non germogliato e dieci volte superiore a quello del riso raffinato.

 

Il mais viola √® una antica variet√† di mais originaria del Per√Ļ che si coltiva ancora oggi nelle aree basse delle valli andine.

Cresce bene anche nelle aree di collina e montagna in Italia, è una pianta resistente e da incredibili soddisfazioni! Merita solo per lo stupore di sbucciare una pannocchia e trovarla lilla anzichè gialla.

Conosciuto fin dall’epoca pre-Inca, è un alimento che viene consumato da secoli e che gli antichi usavano anche come colorante per modificare l’aspetto di cibi e bevande.

Il mais viola è ricchissimo di antociani, come i mirtilli, i ribes, le ciliegie, le amarene,  il cavolo rosso ecc

Gli antociani non solo conferiscono loro il colore, ma soprattutto che li rendono cibi ricchi di preziosi elementi, alimenti che fanno bene alla salute e prevengono l’invecchiamento perché antiossidanti naturali.

Il mais viola contiene 4-5 volte pi√Ļ antociani dei mirtilli.

E’ ricco anche di polifenoli,¬†una combinazione che lo rende un alimento con altissimo potere antiossidante:¬†protezione dai radicali liberi, dalle malattie cardiovascolari e dal colesterolo, ma anche un antinfiammatorio e un valido aiuto nella rigenerazione dei tessuti, nella formazione del collagene e nella regolazione della pressione sanguigna.

Il mais viola è ricco di minerali come magnesio, potassio e fosforo e di vitamine del gruppo B.

mais viola

 

 

 

 

 

Le antiche varietà di mais rappresentano oggi una innovativa risorsa  alimentare e la loro coltivazione permette di valorizzare un patrimonio straordinario, quello della biodiversità.

seme germogliaHappy Sprout’s Box!, ogni mese vogliamo proporvi una selezione in offerta per darvi la possibilit√† di assaggiare di volta in volta i prodotti a base di germogli Potete prenderli per voi oppure regalarli ai vostri amici!

Oltre ai prodotti troverete nel box un coupon omaggio del valore di 5 euro da utilizzare nei vostri prossimi acquisti online.

Iniziamo con gennaio in cui troverete nel vostro Happy Sprout’s Box:

РBiofarina di germogli di miglio: si tratta di miglio germogliato ed essiccato a bassa temperatura, è un prodotto versatile noi suggeriamo. Lo sapete che preparare il latte vegetale non è mai stato così semplice grazie alle biofarine di germogli?
Trovate nel nostro blog la ricetta per farsi in pochi minuti il latte vegetale ai germogli di miglio. Semplice, veloce, economica e senza spechi. Ne prepari quanto ne hai bisogno!
Potete addolcirlo o insaporirlo con spezie a piacere, provatelo con un po di sciroppo di agave e un pizzico di zenzero

– Biobiscotti ai Germogli di Grano Saraceno Limone e Cannella: solo ingredienti diorigine vegetale per una frolla da pasticceria! Ottima con tisane o anche da sola, Provatela accompagnata con la panna vegetale di germogli.

– Snack Raw Albicocca e Zenzero. Da una antica ricetta, una barretta di albicocca essiccata. Provatela nello jogurt, nelle macedonie o spezzettata sul gelato!

РPangermoglio al Miglio: realizzato solo con miglio germogliato, può essere consumato da solo leggermente condito con un filo di olio e aceto di mele (è un prodotto SENZA SALE quindi se volete potete aggiungerne voi!), oppure spezzettato nelle insalate, nelle vellutate o negli smoothies!

Oltre a questi prodotti da assaggiare e provare, troverente nel vostro Happy Sprout’s Box anche un coupon del valore di 5 euro che potrete utilizzare per i vostri prossimi acquisti!

 

 

I semi che prendete in mano dormono, per svegliarli quello che dovete fare √® dar loro acqua e metterli nel terreno al momento giusto dell’anno: un seme che √® vivo, ma che dorme si dice dormiente.

Dopo aver messo in ammollo dei fagioli o delle lenticchie si può provare a sbucciarli. Il rivestimento protegge il seme dall’umidità e dallo sporco mentre dormiva, adesso che il seme si è “gonfiato “ apritelo e scoprirete  le due metà sembrano proprio fatte allo stesso modo.

Tutti i semi di fagiolo ¬†hanno due ‚Äúmet√†‚ÄĚ e vengono chiamate cotiledoni.

I cotiledoni contengono tutto il cibo di cui il seme ha bisogno per iniziare a crescere e diventare una pianta. E anche se non lo sembrano ancora, queste due metà diventeranno due foglie!

Le prime due foglie della giovane pianta.

Quando al seme viene data dell’acqua cominciano ad accadere cose incredibili.  Un complesso meccanismo si avvia in questi cotiledoni, trasforma il cibo memorizzato quando il seme era dormiente in unità di energia chiamate enzimi che corrono tutto ciò che vive.

Gli enzimi fanno dei semi un alimento eccellente ¬†per le persone, gli uccelli, cani, cavalli, mucche, criceti, topi, scoiattoli e tutti i tipi di altre creature viventi. Noi li chiamiamo germogli. I germogli sono alimenti incredibili. Hanno tanto proteine ‚Äč‚Äčcome carne e uova, pi√Ļ vitamina C, come il succo d’arancia, pi√Ļ vitamina A, come le carote, solo per citarne alcuni.

Man mano che i germogli crescono i cotiledoni alimentano un nuovo stelo, se si lascia che i germogli crescano per un tempo pi√Ļ lungo compare un piccolo bocciolo, una nuova foglia ma i germogli vanno mangiati prima che ci√≤ accada .

Una radice compare dall’altra estremit√† del gambo. Crescer√† molto e diventer√† la prima radice della pianta. Se hai piantato il tuo seme secco nella terra, ¬†non avresti mai potuto vedere la radice perch√© questa avrebbe ‚Äúscavato ‚Äú verso il basso.

La maggior parte dei semi hanno due cotiledoni. Queste piante sono chiamate dicotiledoni come ad esempio  fagioli, lenticchie, arachidi, ceci, broccoli, erba medica, trifoglio, e praticamente quasi tutto quello che si sviluppano in un giardino.

Alcuni tipi di semi hanno un solo cotiledone e sono chiamati monocotiledoni.

Monocotiledoni sono grano, mais,  segale ecc

Quando si fa rivivere un seme di monocotiledone, il magico meccanismo della rinascita non si trova nel cotiledone. Si trova in una parte speciale del seme chiamato endosperma.

L’endosperma alimenta il cotiledone, nelle monocotiledoni il cotiledone si sviluppa in ¬†uno ‚Äústelo‚ÄĚ e una radice, proprio come nei semi dicotiledoni, ma senza l’endosperma sarebbe morto. L’endosperma √® quello che d√† i sapori gustosi nel ¬†grano, avena, mais, e tutti gli altri cereali.

Quindi i semi che avete in mano non stanno ¬†realmente dormendo. Sono vivi e in movimento, custodiscono il profondo, misterioso segreto della vita! Ci guardano solo in silenzio, fino a quando non vengono raggiunti dall’acqua.

I germogli di trifoglio hanno un elevato contenuto proteico e sono molto ricchi di fosforo, potassio, magnesio, calcio, ferro e zinco.

Sono conosciuti per le proprietà toniche e depurative.

Vi proponiamo questa ricetta semplice da realizzare con il TRIMASIO, i germogli essiccati di trifoglio.

INGREDIENTI: 1 finocchio, 5 ravanelli, 1 cucchiaio di trimasio

Lavate la verdura, spezzettatela, frullatela. Aggiungete il trimasio.

Il vostro smoothie è pronto! Potete servirlo condito con un filo di olio extravergine di oliva e un cucchiaio di aceto di mele

pasta-2germogli-miglio-e-saraceno

La pasta ai germogli, il nostro nuovo prodotto realizzato con soli germogli adatta sia al consumo crudo che classico.

La proponiamo in due versioni: 100% Germogli di Grano Saraceno oppure Germogli di Grano Saraceno e Germogli di Miglio.

Può essere utilizzata e condita a piacere noi suggeriamo due ricette!

Versione Cotta

Tempo di cottura 7 minuti in acqua bollente e salata cui avrete aggiungo un cucchiaino di olio extravergine di oliva. Accompagnatela con verdure stufate (esempio spinaci, biete, cavoli ecc) e conditela a piacere. Potete provare a gratinarla al forno tipo lasagne!

Versione Raw

Disponete la pasta in un piatto fondo e ricopritela con smoothie o con un centrifugato di verdure leggermete intiepidito, condite con un filo di olio extravergine di oliva, aceto di mele e, se piace, del pepe.

Per lo smoothipasta-germogli-grano-saracenoe suggeriamo un mix di sedano, mela, rapa.

Caratterizzato da foglie scure e bitorzolute, il cavolo nero o cavolo toscano  è  una riserva di risorse benefiche da sfruttare, è infatti un vegetale ricchissimo di sostanze antiossidanti sali minerali e vitamine.

cavolo-nero

 Perché non provarlo con la biofarina di germogli di miglio per creare un appetitoso pesto da usare come condimento o per pretarare degli sfiziosi crostini?

Pesto di Cavolo Nero e Germogli di Miglio

200g cavolo nero

20g di biofarina di germogli di miglio

2-3 cucchiai di olio extravergine d’oliva

Sale facoltativo

Lavare e pulire il cavolo nero, avendo cura con un coltello di incidere ed eliminare le coste.

Cuocere a vapore in pentola a pressione per circa 10-15 minuti minuti.

In un mixer unire il cavolo nero, la biofarina di germogli di miglio, l’olio, il sale.  

Frullare tutto fino ad ottenere un composto abbastanza omogeneo!

 

germogli-di-grano

E‚Äô dimostrato che il consumo di frutta e verdura riducono il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari e come in particolare alcuni tipi di alimenti vegetali possano essere molto pi√Ļ efficaci per la protezione della salute cardiovascolare.

¬†Secondo un recente studio pubblicato sul Journal of Agricultural and Food Chemistry¬†in particolare i microgreens di cavolo rosso sono in grado di ridurre i fattori di rischio di malattie cardiovascolari nei soggetti obesi in modo pi√Ļ efficace rispetto al cavolo rosso maturo.

Precedenti studi hanno dimostrato come i microgreens possiedano propriet√† nutritive maggiori rispetto ai corrispettivi adulti. Tuttavia, nessuno studio ha confrontato l’impatto sulla riduzione dell’impatto delle malattie cardiovascolari.

¬†Lo studio condotto relativamente al consumo di microgreen ha mostrato che la loro introduzione nell’alimentazione aiuta a mantenere basso il colesterolo LDL.

(J. Agric. Food Chem.,¬†2016,¬†64¬†(48), pp 9161‚Äď9171, ¬†November 12, 2016)

panna-vegetale-sraceno

Non potrete mai pi√Ļ fare a meno della panna vegetale di germogli di grano saraceno!

Provatela sia nella versione dolce che salata, scoprirete quanto gusto riuscirete a dare ai vostri piatti in pochissimo tempo!

E’ facile produrla in casa con la biofarina di Germogli di Grano Saraceno. Ecco la ricetta-

Scaldate in un pentolino dell’acqua, 250 grammi circa, quando bolle aggiungete 3 ¬†cucchiai di biofarina di germogli di grano saraceno. Lasciate intiepidire e filtrate. Avrete adesso il latte di germogli di grano saraceno da utilizzare per preparare la vostra panna vegetale.

Preparazione della Panna Vegetale ai Germogli di Grano Saraceno

100 g di latte di germogli di grano saraceno

180 g di olio di semi di girasole

1 cucchiaio di lecitina di soia

Per addolcirla: sciroppo di agave o altro dolcificante a vostra scelta.

Unite in un mixer al latte la lecitina, frullate, aggiungete se vi piace dello sciroppo di agave e sempre frullando l’olio ma lentamente.

La vostra panna adesso è pronta, mettetela in una ciotolina a riposare in frigor prima di usarla!

dragoncello Il Dragoncello è una spezia ricavata dalla pianta Artemisia dracunculus. Dalle proprietà digestive e depurative.

l sapore del dragoncello è pungente e aromatico, a metà tra il sale e il pepe, per questo possiamo considerarlo un ottimo esaltatore di sapidità naturale, utile per chi non può assumere sale per motivi di salute. Ricco di manganese, Favorisce inoltre la depurazione dell’organismo stimolando la diuresi

Sul perch√© questa pianta sia stata chiamata dragoncello ci sono diverse versioni: la forma delle radici¬†(che ricordano un groviglio di serpenti) potrebbe giustificarne il nome, ma √® anche accreditata l’ipotesi che dietro questa scelta ci sia l’antica fama che ha questa pianta di guarire dai morsi dei serpenti

Scopriamolo in cucina con questa ricetta!

Riso integrale con germogli di miglio e dragoncello

 

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 250 gr di riso integrale
  • 750 cc di acqua
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1/2 costa di sedano
  • olio extravergine di oliva
  • 4 cucchiai di BIOFARINA DI GERMOGLI DI MIGLIO
  • 1 cucchiaio di Dragoncello tritato
  • Prezzemolo per guarnire i piatti

 

PREPARAZIONE

Sciacquate il riso, nel frattempo avrete fatto rosolare nella vostra pentola la verdura con un poco di olio e, se vi va, un pizzico di sale. Aggiungete il riso e fatelo saltellare qualche minuto. Aggiungete l’acqua (750 cc)

Chiudere la pentola e far cuocere per 20 minuti, abbassando la fiamma, a partire dal sibilo.

Fate sfiatare la pentola, apritela e aggiungete 4 cucchiai di BIOFARINA DI GERMOGLI DI MIGLIO e un cucchiaio di dragoncello tritato.

Servite guarnendolo con qualche foglia di prezzemolo e con un goccio di olio extravergine di oliva

 

verdure-invernali

La pentola a pressione alleata in cucina, fa bene  alla salute e al Pianeta.

Cucinare a vapore¬† √© uno dei metodi pi√Ļ sani possibili. Il vapore infatti permette di cuocere i cibi senza disgregare vitamine e sostanze organiche.

Scegliere la¬†cottura a vapore in pentola a pressione¬†permette non solo di cuocere i cibi in modo sano e ipocalorico, ma mantiene¬†inalterate le propriet√† nutrizionali dei cibi stessi,¬†permette di avere, dal punto di vista organolettico, qualit√† eccellenti e consente di ridurre dell’80% i tempi di cottura con risparmio di risorse energetiche e anche di tempo!

Questa nostra alleata in cucina risale a tempi andati:¬†i primi reperti di rudimentale cottura a pressione, infatti, risalgono agli Egizi e giungono poi fino al XVII secolo con la “digesteur” di Denis Papin, fisico francese la ‚Äúriscopr√¨‚ÄĚ e la perfezion√≤, tanto da essere la base per l’idea del motore a vapore.

La perdita di vitamine che avviene durante la cottura in pentola a pressione √® insignificante ai fini nutrizionali. Le vitamine sensibili al calore sono poche, essenzialmente la vitamina C e la tiamina. La prima, pur essendo contenuta anche nei vegetali, deriva principalmente dalla frutta, che non si sottopone quasi mai a cottura; la seconda √® lievemente deteriorabile con il calore. Entrambe sono idrosolubili, ma sebbene la pentola a pressione lavori a temperature elevate (circa 120 ¬įC) e in acqua, i tempi di cottura brevi fanno s√¨ che solo una piccola quantit√† di vitamine venga persa.

Solo prodotti naturali ×
Pagamenti sicuri grazie al circuito Paypal ×
A partire da ‚ā¨ 50 - Corriere Espresso ×
Anni di Esperienza nel settore ×